Il microbiota intestinale

Il microbiota intestinale e il trattamento del cancro    

Q

Quando si tratta di innovazione e di ricerca di nuovi trattamenti per i pazienti affetti dal cancro, a volte occorre seguire l'istinto.

È proprio questo l'obiettivo di una nuova collaborazione tra Bristol-Myers Squibb ed Enterome Biosciences con sede a Parigi.

La collaborazione abbinerà le competenze di Bristol-Myers Squibb nello sviluppo di nuove immunoterapie con la piattaforma tecnologica metagenomica brevettata da Enterome e la sua leadership nella scienza in rapido sviluppo del microbiota intestinale, per supportare la scoperta di nuovi agenti e biomarcatori immunoterapici.

"Continuiamo a sviluppare appieno il potenziale dell'immuno-oncologia applicando alle nostre solide fondamenta i rapidi progressi di scienza, tecnologia e ricerca per coinvolgere il sistema immunitario nella lotto contro il cancro", ha dichiarato Carl Decicco, Ph.D., responsabile del reparto Scoperte. "Le competenze di Enterome possono aiutarci a migliorare gli esiti per i pazienti oncologici".

Bristol-Myers Squibb ha identificato nel crescente corpus di prove scientifiche sul microbiota intestinale come importante priorità per il team che si occupa di scoperte oncologiche nella società, in linea con altre ricerche in corso sulla risposta e sulla resistenza delle immunoterapie antitumorali. Questa collaborazione si allinea anche alla strategia di sviluppo aziendale della società.

"Lo sviluppo aziendale è stato una fonte strategica di innovazione per la nostra società e siamo entusiasti di lavorare con l'approccio differenziato di Enterome alla ricerca sul microbiota intestinale", ha dichiarato Paul Biondi, responsabile del reparto Sviluppo aziendale della Bristol-Myers Squibb.    

Che cos'è il miocrobiota intestinale?    

Il microbiota è l'insieme di tutti i microorganismi che vivono dentro e sul nostro corpo, comprende i batteri, i funghi e i virus. Negli esseri umani, l'intestino ospita la comunità di batteri più grande: 100 trilioni di microorganismi che compongono il microbiota intestinale.

Gli scienziati stanno esplorando quest'area, poiché le recenti ricerche hanno rivelato un rapporto simbiotico degno di nota  tra i batteri intestinali e ospite umano, che svolge un ruolo importante nella regolazione del metabolismo, nell’influenzare i processi chimici cerebrali e l'azione del sistema immunitario che agisce come barriera contro i patogeni.    

In che modo il microbiota è correlato all'oncologia?    

Secondo le ricerche pubblicate, il microbiota intestinale svolge un ruolo importante nella modulazione dei meccanismi di risposta e resistenza alle immunoterapie antitumorali. I cambiamenti del sistema immunitario di una persona indotti dal microbiota intestinale possono essere sfruttati per identificare target e composti bioattivi specifici che potrebbero potenzialmente aumentare le risposte immunitarie antitumorali.

Per maggiori informazioni su questa collaborazione, leggi il comunicato stampa completo.

Continuiamo a sviluppare appieno il potenziale dell'immuno-oncologia    

Guarda il funzionamento del microbiota intestinale in questo video.