Donazioni Sangue Dipendenti

Donazioni Sangue Dipendenti

Bristol Myers Squibb e Croce Rossa Italiana insieme per donare il sangue con il progetto "Dona Che Ti Torna"

19/11/21
Bristol Myers Squibb Italia e Croce Rossa Italiana insieme per donare il sangue con il progetto "Dona Che Ti Torna"

Bristol Myers Squibb e Croce Rossa Italiana insieme per la donazione del sangue

BMS aderisce alla campagna “Dona che ti torna” promossa dalla Croce Rossa Italiana con l’obiettivo di sensibilizzare sull'importanza di donare il sangue.

Gli effetti negativi della pandemia di Covid-19 in Italia, si sono fatti sentire anche rispetto alle donazioni di sangue. Nel 2020, come evidenziano i dati del Centro Nazionale Sangue, sono state raccolte complessivamente 2.409.822 unità di sangue, mentre nel 2019 erano state 2.548.004. Una flessione che si registra anche nel numero di donatori.

Una emergenza nell’emergenza, il sangue infatti è un vero e proprio salvavita, ma purtroppo le scorte spesso sono insufficienti.

 

Francesco Rocca, Presidente Croce Rossa Italiana e della Federazione Internazionale della Croce Rossa e Mazzaluna Rossa (IFRC) evidenzia come molte Regioni, in modo particolare in certi periodi dell’anno, devono affrontare una carenza cronica di sangue, che mette a rischio terapie salvavita e interventi chirurgici programmati e in emergenza. La solidarietà non deve essere quindi solo quella delle Regioni con capacità di produzione maggiore, ma è necessario anche il contributo dei singoli cittadini.

La campagna nazionale “Dona che ti torna” promossa dalla Croce Rossa Italiana, con il contributo non condizionato di Bristol Myers Squibb, ha l’obiettivo di sensibilizzare le persone sulla donazione di sangue. Un gesto che ha ricadute importanti per la comunità e per i pazienti.

Il progetto è stato avviato a giugno 2021 e ha visto come protagonisti sui canali social anche Casa Surace. Un coinvolgimento per ricordare come un gesto semplice, può trasformarsi in qualcosa di immensamente grande, rendendo ogni donatore un vero eroe. Un messaggio semplice, ma importante che deve arrivare anche e soprattutto alle generazioni più giovani.

L’autoemoteca di Croce Rossa Italiana

L’autoemoteca di Croce Rossa Italiana e Bristol Myers Squibb accoglie i nostri colleghi

Si inserisce sempre in questo progetto la donazione dell’autoemoteca da parte di Bristol Myers Squibb alla Croce Rossa Italiana. Autoemoteca che, insieme ai nostri colleghi, è stata protagonista di una giornata all’insegna della solidarietà.

A Roma in Piazzale dell’Industria è stata data la possibilità a tutti i dipendenti di BMS di poter dare il loro contributo a questa fondamentale campagna, diventando in alcuni casi loro stessi donatori per la prima volta.

Dipendenti BMS che donano il sangue grazie alla campagna "Dona Che Ti Torna"

Per noi di BMS anche donare il sangue è tendere una mano verso chi ha bisogno

È stato in questo modo possibile raccogliere numerose sacche di sangue in una sola mattina, contribuendo così con un gesto concreto ad aiutare tutti i pazienti che hanno bisogno di trasfusioni per vivere.

Bristol Myers Squibb e la nostra Fondazione sono state al fianco della Croce Rossa Italiana sino dall’inizio dell’emergenza Covid-19 e il nostro impegno non si ferma qui.

Il sangue è un bene prezioso e vogliamo che questo appello, rivolto anche ai più giovani, possa sensibilizzare un numero sempre maggiore di persone, invitandoli a diventare donatori.



Vogliamo trasformare questa giornata in una ricorrenza annuale, perché siamo consapevoli della nostra responsabilità nel prenderci cura della salute dei pazienti, dei nostri colleghi e della comunità.


Scopri di più sul nostro impegno per i pazienti qui.