Etica e coformità

Dipendenti di BMS

 I valori e i principi di Bristol Myers Squibb guidano tutte le decisioni che prendiamo e ci impegnano al più alto standard di comportamento morale ed etico.  Promettiamo di agire nella consapevolezza che l’elemento inestimabile di ogni prodotto sia l’integrità del suo produttore.    

Principi di integrità

I nostri Principi di Integrità: gli Standard di Condotta ed Etica aziendale di Bristol Myers Squibb forniscono una guida generale su come lavorare in maniera conforme ed etica.

I Principi di Integrità forniscono linee guida specifiche per aiutare i dipendenti a rispettare tali politiche e procedure. Il rispetto delle politiche e procedure aziendali consente a Bristol Myers Squibb di soddisfare gli standard più elevati di comportamento, morale ed etico, in tutte le sue attività.

Standard di Condotta Professionale ed Etica e Modello ex D.Lgs. 231/01

Chi lavora in Bristol Myers Squibb trova nel Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo e nei principi contenuti nello Standard di Condotta Professionale ed Etica, parte integrante del Modello, un punto di riferimento costante per la sua attività quotidiana.

Il nostro codice etico è la sintesi di quello in cui crediamo e l’espressione dei valori che orientano tutte le nostre iniziative.

Chiediamo a tutti i dipendenti di conoscerlo e osservarlo non come un decalogo, ma come una bussola che facilita il raggiungimento degli obiettivi e favorisce l’omogeneità dei comportamenti.

Modello Organizzativo e Integrità

Bristol Myers Squibb segue e applica il proprio Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. Lgs. 231/01 e i principi contenuti nello Standard di Condotta Professionale ed Etica e nel Codice Deontologico di Farmindustria e non avalla in alcun modo comportamenti o azioni che siano contrari a tali principi.

Bristol Myers Squibb ha adottato un Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo come richiesto dal D. Lgs. 231/01 sulla responsabilità amministrativa delle persone giuridiche.

Il Modello ha come obiettivi concreti:

1) la sensibilizzazione di tutti i dipendenti destinatari a seguire un comportamento corretto ed etico

2) la creazione di un sistema operativo efficace che possa assicurare il corretto ed equilibrato funzionamento della Società.Il Modello rispecchia la peculiare realtà e struttura organizzativa dell’azienda ed è oggetto di costante miglioramento e aggiornamento.

Il Modello, pertanto, rappresenta un insieme coerente di principi, regole e disposizioni che:

-           incidono sul funzionamento interno della Società e sulle modalità con le quali la stessa si rapporta con l’esterno;

-           regolano la diligente gestione di un sistema di controllo delle aree a rischio, finalizzato a prevenire la commissione, o la tentata commissione, dei reati richiamati dal D.Lgs. 231/01.

Il Modello si suddivide in una Parte Generale e in una Parte Speciale.

Il documento di sintesi del Modello 231 di BMS S.r.l. è costituito da una “Parte Generale”, dalla “Parte Speciale A”, organizzata per aree a rischio reato, dalla “Parte Speciale B”, relativa ai principi generali di condotta per categorie di reato applicabili, e dagli allegati 1 (Elenco Reati Presupposto e Sanzioni per l’Ente) e 2 (Mappa delle Aree a Rischio).

La Parte Generale contiene, tra l’altro, l’illustrazione di:- dei principi e la funzione del Modello;- del ruolo e la responsabilità dell’Organismo di Vigilanza;- del sistema dei poteri autorizzativi interni;- dell’attività di comunicazione e formazione del personale;

- del sistema disciplinare interno.

La Parte Speciale riguarda le tipologie specifiche di reati previsti nel D. Lgs. 231/01 includendo tutte le relative procedure applicabili.

La Parte Speciale “A” è stata costruita secondo un approccio “per processi" o “aree a rischio” e contiene, pertanto, tante sezioni per ognuna delle aree ritenute a rischio reato, con la specifica indicazione delle attività c.d. "sensibili", le categorie di reato ritenute applicabili, le Funzioni aziendali coinvolte ed i controlli preventivi.

Ciascun dipendente e i collaboratori esterni sono tenuti a ottemperare al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo e ai principi contenuti nello Standard di Condotta Professionale ed Etica.

L’impegno di tutte le persone che lavorano in Bristol Myers Squibb verso l'integrità personale e professionale è decisivo per il successo della nostra Società.

Terze parti

Riconosciamo che le terze parti svolgono un ruolo importante per il nostro successo. Facciamo il possibile per collaborare solamente con soggetti che condividono il nostro impegno nei confronti degli Standard di condotta ed etica aziendale per le terze parti (Standard 3P). Incoraggiamo le terze parti ad adottare e applicare gli Standard 3P e utilizzare processi e/o sistemi in grado di supportare un'operatività conforme a tutte le leggi vigenti, le normative, le linee guida e le direttive del settore. I contratti con le terze parti includono requisiti specifici per l'aderenza agli Standard 3P.    

Standard di condotta ed etica aziendale per le terze parti    

Segnalazione di problemi di compliance

Bristol Myers Squibb Integrity Line è un sistema di segnalazione in forma riservata, telefonico e via web, curato da Navex Global.